Benvenuti nel sito della Banda Musicale "G. Cotti" - Città di Asti

Benvenuti nel sito della Banda Musicale "G. Cotti" - Città di Asti - Banda Musicale Citta' di Asti

Questo sito è in fase di realizzazione e continuo aggiornamento.


 


  Prossimi appuntamenti

 

13/12/2016    Concerto di S. Cecilia ore 21 Teatro Alfieri

26/11/2016    S. Messa in onore di S. Cecilia ore 18 chiesa S. Secondo

04/11/2015    Servizio Commemorazione dei Caduti

17/09/2016    Concerto a Busseto ore 21

06/09/2016    Servizio Memorial Ferraris ore 21 Stadio

09/07/2016    Concerto "Banda Amica" organizzato dall' ANBIMA interprovinciale Asti-Alessandria

01/07/2016    Concerto a Borgone di Susa ore 21

02/06/2016    Concerto per la Festa della Repubblica e 70° anniversario del Voto alle Donne ore 18 pz San Secondo

02/06/2016    Servizio cerimonia per la Festa della Repubblica ore 10 pz San Secondo

28/05/2016    Concerto per la festa patronale di S. Secondo ore 21 pz San Secondo

03/05/2016    Sfilata per la festa patronale di S. Secondo ore 10:15 pz Roma

17/03/2016    Concerto "LA MUSICA E LE ARMONIE che hanno accompagnato i 155 ANNI DELL'UNITA' D'ITALIA" in occasione dell'89° Adunata degli Alpini Asti 2016 con la partecipazione del coro di voci bianche "Note Colorate" e della soprano Elena Canale, Teatro Alfieri ore 21

21/02/2016    Sfilata per il Carnevale della Torretta

 


29/11/2015    Servizio per l'80° anniversario della Provincia di Asti Teatro Alfieri ore 10

16/11/2015    Concerto per S. Cecilia con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri R. Lavezzeri e del coro di bambini Note Colorate, Teatro Alfieri ore 21

04/11/2015    Commemorazione dei Caduti di tutte le Guerre P.zza I Maggio ore 10

09/10/2015    Servizio per la Festa dei Vigili Urbani Teatro Alfieri ore 10:30

09/09/2015    Servizio "Trofeo Memorial Ferraris" Stadio di Asti ore 21

18/07/2015    Concerto a Firenza in Piazza della Signoria

02/06/2015    Sfilata per la festa della Repubbica P.Z. S.Secondo ore 10:30

31/05/2015    Concerto per la Festa della Repubblica P.Z. S.Secondo ore 21:00

05/05/2015    Sfilata per la festa patronale di S. Secondo ore 9:45 pz Roma

01/05/2015    Sfilata oer la Festa dei Lavoratori ore 9:00 circolo Wayassauto

25/04/2015    Sfilata per l'Anniversario della Liberazione d'Italia ore 9:45 Giardini

Il nostro Maestro

Sandro Satanassi è nato a Montevarchi nel 1965; avviato giovanissimo allo studio del Pianoforte, ha seguito la sua formazione musicale, presso il Conservatorio "L.Cherubini" di Firenze, ed il Conservatorio "J.Tomadini" di Udine studiando Pianoforte, Composizione, Strumentazione per Banda, Musica Corale e Direzione di Coro e Didattica della Musica. 

Ha frequentato corsi di Direzione, Composizione ed Orchestrazione per Orchestra di Fiati tenuti dai maestri Daniele Carnevali, Lorenzo della Fonte, Jan Van der Roost, Claudio Jose Boncompagni; si è in seguito perfezionato nella Direzione d'Orchestra con il M° Aldo Ceccato e il M° Josè Contreras. Dal 2002 al 2011, è stato titolare, della Cattedra di STRUMENTAZIONE PER BANDA presso il Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi" di Torino, da novembre 2011 è Docente titolare della Cattedra di STRUMENTAZIONE E COMPOSIZIONE PER ORCHESTRA DI FIATI presso il Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi" di Milano. 

Dirige il Corpo Musicale "G.Puccini" di Montevarchi (Ar) dal 1999. Vincitore dello specifico Bando di Concorso, è stato nominato dall’ottobre 2009 Maestro Direttore della Banda “G.Cotti” Città di Asti. 

E’ spesso membro di Giuria nei concorsi nazionali e internazionali, e viene regolarmente invitato come Docente, in Master e Corsi di direzione d’Orchestra, collaborando con autorevoli ed importanti Docenti e Direttori italiani e stranieri. 

 


  

OGNI VENERDì SERA DALLE h.21 SI PROVA AL FINE DI MIGLIORARE SEMPRE PIU' LE CAPACITA' MUSICALI DEGLI STRUMENTISTI E PER POTERSI ESIBIRE AL MEGLIO NEI NUMEROSI IMPEGNI BANDISTICI

Gita a Firenze 18 luglio 2015

Gita a Firenze 18 luglio 2015 - Banda Musicale Citta' di Asti

 

Esibirsi in Piazza della Signoria a Firenze, una delle città più famose al mondo, è un’emozione forte.

Ma il pubblico è così variegato, diremmo internazionale o cosmopolita, che non è facile incontrare i gusti musicali di tutti.

La banda musicale “Giuseppe Cotti” – Città di Asti ci è riuscita. Per la seconda volta. Il concerto si è tenuto la sera del 18 luglio davanti al Palazzo Vecchio, tra il David di Michelangelo e la fontana del Nettuno, una cornice eccezionale, come il successo ottenuto. "Un successo che premia la passione, la dedizione di un anno di prove, sotto la direzione musicale del Maestro Sandro Satanassi e l’amministrazione comunale con il Sindaco Brignolo che ci sostengono" dichiarano i membri della banda.

Il programma intitolato “Musiche pop e grandi successi” consisteva in un mix articolato di musiche e canzoni diventate famose tra gli anni 60 e 90. Si parte da Zum zum zum, Portobello e Tanti auguri, per poi fare un salto avanti nel tempo con I will follow him, celebre colonna sonora del film Sister Act.

A seguire, è la volta di un pot-pourri che copre tre decadi: Rock around the clock, Music di John Miles e The final countdown, il cui ritornello viene cantato a squarciagola dagli spettatori.

L’entusiasmo del pubblico esplode quando la banda propone Without you, il singolo di maggior successo di Mariah Carey, cantato da Cristian Lavecchia.

Il ritmo torna vivace con In the navy, Macho man e YMCA dei Village Peolpe e I will survive di Gloria Gaynor, brani ancora oggi in voga nelle discoteche e alla radio.

Non si poteva non omaggiare, nel centenario della sua nascita, l’immenso Frank Sinatra, considerato uno dei cantanti con la maggior produzione musicale della storia con oltre 2200 brani nei suoi 63 anni di carriera. La banda di Asti esegue Cheek to cheek, Strangers in the night, Something stupid e New York New York.

Si prosegue con un connazionale di Frank Sinatra dei tempi moderni, Michael Jackson, considerato all’unanimità il Re del Pop. Ancora un’interpretazione di Cristian Lavecchia che con Heal the world emoziona il pubblico.

Si attraversa l’oceano per tornare in Europa, per la precisione nel Regno Unito, dove è nato un gruppo che ha segnato la storia musicale del XX secolo: i Beatles. Il medley raccoglie temi famosissimi come Michelle, Ticket to ride, Yesterday e Ob-la-di ob-la-da.

Il concerto si chiude con Abba Gold, una compilation del gruppo svedese che è tornata in voga nel 2008 grazie al film Mamma mia.

Gli applausi sono scroscianti, il pubblico di circa 5000 persone, richiede per ben due volte il bis e viene felicemente accontentato dai musicisti, quasi increduli dell’euforia degli spettatori …. e la storia continua ….

 

... e tra gli astigiani qualcuno è orgoglioso della sua Banda... 

 

Asti, 03-08-2015

 

Alla Banda “Giuseppe Cotti”

al Maestro Sandro Satanassi

al nostro “BIANCO-AZZURRO” Cristian

 

In un periodo così triste per la nostra Città, avete portato, con la musica ed il canto il nome della nostra amata Asti, nientemeno che nella Piazza della Signoria di Firenze “…tra il David di Michelangelo e la fontana del Nettuno…”, dove l’arte e la storia vivono il massimo della “preziosità culturale” italiana!

Come cittadine astigiane siamo riconoscenti al Direttore musicale Sandro Satanassi, a tutti i musicisti e, noi della Cattedrale, a te, caro Cristian, cattedralino D.O.C., che hai cantato in un contesto così prestigioso!

Leggendo da La Stampa il resoconto di quella serata, abbiamo per un po’ superato i nostri problemi, ricevendo dal racconto della vostra esibizione un messaggio di speranza e di ottimismo!

Un abbraccio tenerissimo a tutti voi!

Le nonne Ada e Tina

Cenni storici

Cenni storici - Banda Musicale Citta' di Asti

  

La Banda Musicale Giuseppe Cotti, la compagine strumentistica della Città di Asti, ha una storia, che la può a ragione rendere uno spaccato efficace dei cambiamenti della città stessa.

Il 1848, anno importante per l’evoluzione politica dell’intera Europa, registra un evento interessante: la Guardia Nazionale, istituita per difendere monarchia e Statuto, avanzò in quell’anno una richiesta economica per formare un corpo musicale. Il contributo arrivò solo due anni dopo, ma le prime notizie certe risalgono al 1854, quando, il 14 maggio, si tenne il primo concerto per la Festa dello Statuto, sotto la direzione del primo maestro, Giovanni Cima. Scomparso giovanissimo l’anno successivo, divenne direttore Giuseppe Cotti, al quale è intitolata la Banda. Fu una personalità di grande rilevanza: insegnante di canto, pianoforte e compositore alla Scuola di musica, maestro concertatore a teatro ed organista alla Cattedrale della città. Dimostrò una passione straordinaria e sin dagli esordì rese evidente come una struttura musicale stabile potesse offrire valide opportunità per la cittadinanza. L’occasione propizia arrivò nel 1860, quando fu inaugurato il nuovo Teatro Alfieri: è l’anno della prima apparizione ufficiale della Banda musicale. I caratteri di questa prima generazioni sono ben noti: un repertorio ampio ed articolato, a seconda delle circostanze (la banda si esibiva tutte le domeniche, da aprile a novembre, e nel resto dell’anno non mancano le occasioni, via via più frequenti).

Il regolamento del 20 novembre 1874 (il primo documento analogo è del 1860, in cui si parla di un Corpo Musicale Cittadino, pur conservando un carattere militare) vede il passaggio dalla natura militare a quella civile, cambio di identità che non dovette piacere al Maestro Cotti, che presentò in effetti le sue dimissioni.

I maestri che si susseguirono alla direzione della compagine musicale furono prima Vincenzo d’Aloe (1875 – 1878), poi Gaetano Foschini (1875 – 1890), dopo il quale la banda arrivò persino a sciogliersi, fino al 1893. Non fu purtroppo un evento isolato, in quanto a causa dei due conflitti mondiali e di contrasti interni la banda fu più volte sciolta e ricostituita. Sotto la direzione del maestro Ezio Baroncini nel 1948 la formazione ricominciò la sua attività, che divenne tuttavia regolare solo a partire dagli anni Cinquanta: nel 1951 fu la volta di Giovanni Bosi, a cui seguì, nel 1964, Giacomo Zoppi, al quale successero Gianfranco Bottino, Giovanni Paolucci ed infine Carmelo Barbera. Nel dicembre 1995 la banda si costituì Associazione Culturale e nel 1996 assunse la denominazione di Banda Musicale Giuseppe Cotti – Città di Asti, aprendo quella pagina di storia che si sta tuttora vivendo, sotto la guida di Gino Ferraris, Andrea Cupia e Sandro Satanassi, l’attuale Maestro.

Come ha scritto Carlo Francesco Conti ,”la Banda Giuseppe Cotti […] possiede una passione non comune per fare musica e portarla tra la gente. Quindi la storia continua”. E per fortuna è così…

BANDA MUSICALE G.COTTI CITTA' DI ASTI

Dove siamo:

Dove siamo: - Banda Musicale Citta' di Asti

via S.Anna n°3, Asti